RSU Corte dei Conti, usate la memoria: ecco cosa USB ha ottenuto per voi in questi anni

Nazionale -

Un milione di euro in più recuperato nel nostro Fua a partire dal 2007 per tutti gli anni a venire. Il nostro sindacato analizzando con molta attenzione i Fua degli anni precedenti è riuscito a capire che mancava questa rilevante somma, l’amministrazione negava, gli altri sindacati ci sbeffeggiavano e ci boicottavano, il Mef invece ci ha dato ragione, ed il milione è tornato nel nostro fondo  

1.000.000 : 2.500 dipendenti = 400 euro annui in più  pro capite

400 euro per 15 anni ad oggi totale: 6.000 euro pro capite

Recupero di tre buoni pasto settimanali, che un accordo assurdo tra sindacati ed amministrazione ci negava, limitandoli a due, anche se si rimaneva per 5 giorni dopo le sei ore. Una battaglia di due anni, osteggiati dai sei sindacati uniti, tranne che per gli ultimi mesi, quando a ridosso della firma due di loro ci sostennero negli ultimi sit in.

21 euro per 48 settimane = 1.000 euro annui pro capite

In 18 anni abbiamo intascato in più ​​ 18.000 euro pro capite

Veri sussidi in Corte dei Conti: fino al 2013 esisteva in Corte solo una sorta di ristoro, con uno stanziamento di appena 50.000 euro, che spesso rimanevano inutilizzati, dato che nessuno ne conosceva l'esistenza, e perché' destinati ai soli indigenti, con criteri molto limitativi. Nel 2014, dopo 3 anni di grande impegno della USB, abbiamo ottenuto dei veri sussidi, estesi a tutto il personale, con un iniziale stanziamento di 200.000 euro, subito aumentati a 400.000, ed oggi siamo arrivati ad una cifra superiore ai 600.000.

Passaggio dei colleghi di area A verso l'area B: una battaglia davvero epocale, tanto che in molti ministeri non sono riusciti ancora a farlo. E come sempre ostacolata ferocemente dalle sei sigle unite per oltre due anni. Cari colleghi di ex area A, guardatevi nelle tasche, quel passaggio,n on scontato, è frutto solo della nostra caparbietà, ed ha portato, in oltre 18 anni, un po’ di ristoro a ben magri stipendi! Ad oggi un totale di almeno 7.000 euro pro capite.

Ottenimento per la sede di Roma dei parcheggi presso la caserma Manara e della regolamentazione dei posti auto in via Baiamonti 6, con grandi mobilitazioni, mentre gli altri sindacati per non impegnarsi sostenevano che il parcheggio non è un diritto... E quindi? Li volevano lasciare in uso ai soli magistrati?​

Abbassamento del tasso di interesse dal 5% al 4,5% per i prestiti, ottenuto dal coordinatore nazionale USB con i propri ripetuti interventi nelle assemblee dei soci.

Questa è la USB! Competenza, determinazione, coraggio, voglia di battersi per una giusta causa: come vedete la lotta paga! Mentre i nostri sei sindacati uniti hanno smesso di lottare e predicano solo il realismo, che per loro significa andare a vedere cosa l’amministrazione è disposta a fare, ed allinearsi su questo. Se ci sono ostacoli, come quelli immensi che noi abbiamo superato, preferiscono desistere.

Tutto ciò che il personale ha ottenuto in più, rispetto alla mera distribuzione delle somme presenti nel fondo di amministrazione, lo ha ottenuto dalla USB, grazie a battaglie lunghe e molto coraggiose!

Fatevi due conti, valutate, soppesate... mantenete la solida memoria dell’elefante! Perché le prossime contrattazioni saranno ancora più importanti

  • ​nuovo sistema di classificazione e nuovi profili professionali
  • nuove progressioni nell’area e tra le aree
  • nuovo e oggettivo sistema di valutazione
  • nuovi accordi sul lavoro agile e da remoto
  • nuova 4° area elevate professionalità
  • nuovo welfare integrativo

La nostra presenza al tavolo sarà determinante, almeno per limitare i danni!

VOTA USB

TI CONVIENE!

USB Corte dei Conti

Roma, 4 aprile 2022   

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati