Lo stato di agitazione del personale continua ad oltranza

Roma -

Il personale della Corte dei conti riunito in assemblea in data odierna ha ribadito la determinazione a pretendere risposte da parte dell’Amministrazione su tutte le problematiche sollevate.

Nel corso dell’assemblea una delegazione si è recata nell’Ufficio del Presidente Staderini, per chiedere conto dell’incontro richiesto dalla RdB in data 25 marzo u.s., a tutt’oggi senza risposta. La delegazione è stata ricevuta dal Segretario del Presidente, dott. Gallucci, il quale ha comunicato che sulle problematiche sollevate dalla RdB riguardanti il FUA, l’Amministrazione ha richiesto il parere dell’ IGOP.  Non appena ci sarà la risposta il Presidente incontrerà la nostra O.S.

Il personale ha  deciso di continuare l’agitazione

CON ASSEMBLEE QUOTIDIANE, DELLA DURATA DI MEZZ’ORA, CHE COSTITUIRANNO MOMENTI  DI INFORMAZIONE E DI LAVORO  SULLE SINGOLE TEMATICHE, OLTRE CHE DI PREPARAZIONE DELLE prossime MOBILITAZIONI

ADEGUATE ALLA GRAVITÀ DELLA SITUAZIONE.

DOMANI 20 giugno

dalle 11.00 alle  11.30

·       Spegniamo tutti i PC in segno di protesta

  • Partecipiamo all’assemblea

SALA R 14

OdG

  • Buoni pasto a 7 euro: messa in mora dell’Amministrazione
  • Programma SIAP e Accordo sull’orario di lavoro: sono compatibili?
  • Preparazione delle prossime iniziative 

Roma, 19 giugno 2006

RdB/PI Cdc

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni