I DANNI E LE BEFFE VANNO PREVENUTI

Roma -

Ci giungono da tutte le sedi segnalazioni sulla Circolare applicativa riguardo all’assegnazione del premio collettivo.

Questa O.S. non ha firmato l’Accordo sul Fondo unico 2006 ritenendolo non rispettoso dei Contratti collettivi nazionali e delle norme, come si evince dalla nostra nota a verbale.

Dall’Accordo in questione riportiamo il punto 1:

(…) Le assenze relative all’astensione obbligatoria per maternità ai sensi dell’art. 10 CCNL integrativo del 16 maggio 1001, all’applicaizone della legge 104/92, ad infortuni sul lavoro o per causa di servizio ai sensi dell’art. 22 del CCNL 1994-97 e alle ferie non pregiudicano la corresponsione del premio di produttività collettiva”.

Da queste righe si evince che tutte le restanti tipologie, nonostante diversamente normate nel CCNI 2002-05 verrano sottoposte a decurtazione. Sembra quasi surreale che oggi le stesse OO.SS. firmatarie dell’Accordo siano sul piede di guerra per questa Circolare applicativa. FORSE NON AVEVANO  CAPITO BENE ?

O si sono accorti che verranno penalizzati loro stessi ?

Ribadiamo che trattandosi di Produttività collettiva non dovrebbero essere decurtate le assenze che non hanno inciso sul raggiungimento dell’obbiettivo, così come il Contratto nazionale definisce la produttività collettiva. E così come succede  per le Posizioni Organizzative, non decurtate per assenze.

Prevenire queste cose è compito sereno delle OO.SS. serie che si battono per i diritti di tutti i  lavoratori e non per i privilegi di pochi

Ribadiamo inoltre che il ritornello “dell’atteggiamento responsabile di chi firma per non far perdere i Fondi” è una pura fandonia, ormai smascherata: i Fondi non vanno MAI persi (così come dimostra tutta la questione sollevata dalla sola RdB in merito agli errori nella quantificazione dei FUA 2004 e  2005 di cui oggi noi tutti usufruiamo).

Mettere in giro voci terroristiche di questo tipo nasconde solo una cattiva coscienza di chi firma Accordi a perdere, e magari poi sale anche sulle barricate contro ciò che ha firmato, per salvare la faccia.

Quello che contengono gli Accordi è esattamente quello che propongono le OO.SS. Anche i colleghi si accorgono troppo tardi di ciò che li penalizza. E’ il caso della nostra denuncia sulle indennità ridotte al lumicino, cosa che non ci ha permesso tra le altre cose di firmare l’Accordo: questo fatto non è stato ancora metabolizzata: i colleghi se ne accorgeranno SOLO quando il Direttore dirà loro che non ci sono soldi per le indennità….Non potremmo svegliarci prima, magari dando man forte a chi si batte non far passare certi Accordi ????

CARI COLLEGHI

ECCO perché TUTTE LE STORTURE VANNO PREVENUTE

ECCO PERCHE’ LA RdB CONTINUA A RICHIEDERE DI CASSARE QUESTO PESSIMO ACCORDO SUL FONDO 2006

E DI EFFETTUARE UNA SANATORIA/FONDO

Con una quattordicesima 2006 per tutti

Cosa addirittura più utile per l’Amministrazione che per noi stessi

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni