CIV INPDAP: SCONFITTA L’ARROGANZA DELL’EX MINISTRO MARONI

IL TAR DEL LAZIO ORDINA L’ANNULLAMENTO DELL’ATTUALE COMPOSIZIONE DEL CIV DISPONE L’ESCLUSIONE DELL’UGL E IL REINSERIMENTO DELLA CUB

Roma -

Con sentenza del 24/05/2006 il TAR Lazio – sezione 3° bis – accogliendo il ricorso presentato dalla CUB contro la propria esclusione, ha annullato il DPCM del 24/10/2003 con cui Maroni individuava i membri sindacali del CIV (Consiglio Indirizzo e Vigilanza) dell’INPDAP, l’ente previdenziale per il pubblico impiego, e condanna l’ex Ministro al pagamento delle spese processuali.

Dichiara Pierpaolo Leonardi coordinatore nazionale CUB:

“ l’ex Ministro Maroni, nonostante l’evidenza, aveva attribuito un posto all’UGL, escludendo la CUB che nel pubblico impiego ha il triplo degli iscritti e dei voti dell’UGL. Ora il TAR fa giustizia e ordina al ministro del lavoro il reinserimento della CUB al posto dell’UGL nel CIV dell’INPDAP.”

“Siamo soddisfatti di questa decisione, il rammarico e per gli anni persi in attesa della sentenza, durante i quali è stato sferrato un durissimo attacco alla previdenza pubblica.”

Ci auguriamo – prosegue Leonardi – che il neo ministro Cesare Damiano, a cui abbiamo già chiesto un incontro urgente, voglia procedere immediatamente e senza alcun indugio alla ricomposizione di questo importante organo di controllo.”

“E’ un nostro diritto, è un suo dovere.”

Roma, 30 maggio 2006

Il coordinatore nazionale CUB
Pierpaolo Leonardi


Per ricevere in posta elettronica documenti e comunicazioni : iscriviti alla Mailing List